Come Vendere su Amazon

E’ vero che si può ampliare il proprio business vendendo prodotti sui vari marketplace di Amazon? E si può realmente guadagnare?

Partiamo dal capire prima di tutto cosa significa e come funziona Amazon FBA

La Logistica di Amazon è un ecosistema di servizi che il gigante di Seattle mette a disposizione delle aziende con con il fine ultimo di garantire un servizio eccellente al cliente finale.

Un esempio emblematico è la consegna rapida PRIME.
L’azienda non deve fare altro che inviare i suoi prodotti e loro si occuperemo dello stoccaggio, della

consegna ai clienti, dell’assistenza e della gestione dei resi. Gratis? Ovviamente no.

Tutti questi servizi hanno un costo e variano in base al periodo dell’anno ed all’ingombro della merce in magazzino: tariffe altamente concorrenziali con prezzi bassissimi se confrontati con quelli della media nazionale.

Perchè un azienda dovrebbe affidarsi alla logistica di Amazon?

Poiché i prodotti di Logistica di Amazon sono gestiti da Amazon, sono garantiti una spedizione rapida e un’assistenza clienti affidabile. Pertanto Amazon assegna ai prodotti di Logistica di Amazon idonei il logo Prime e garantisce che siano tra i primi visualizzati da milioni di clienti fedeli. Raggiungere un numero maggiore di clienti Prime può comportare un incremento delle vendite.

Amazon assegna anche il logo Gestito da Amazon ai prodotti di Logistica di Amazon. I clienti Amazon in tutta Europa prediligono i prodotti con questo logo perché garantiscono una consegna, un’assistenza clienti e una gestione dei resi superiori. Ciò può darti un vantaggio enorme rispetto ai venditori che non utilizzano Logistica di Amazon.

Europa?

Si, le soluzioni internazionali di Logistica di Amazon consentono alla tua azienda di ampliare l’attività anche in tutta Europa: Amazon perovvederà a ritirare, imballare e spedire i tuoi prodotti direttamente ai clienti ovunque essi si trovino sfruttando la sua rete logistica europea.

La grandissima forza di Amazon è che i clienti sono già nella piattaforma, non c’è bisogno di grandi investimenti pubblicitari per portarli a visualizzare i propri prodotti.

Ricapitolando quindi, affidandosi alla logistica di Amazon:

  • -  Si posono abbattere notevolmente i costi di stoccaggio aziendali

  • -  Si possono abbattere notevolmente i costi di spedizione della merce ai clienti finali

  • -  Si ha potenzialmente accesso ad una platea di milioni di clienti

  • -  Il servizio clienti è gestito direttamente da Amazon

  • -  La gestione dei resi è affidata direttamente ad Amazon

  • -  Cliente e venditore sono tutelati a livello economico perchè la piattaforma fa da

    intermediaro riducendo al minimo il rischio di truffe

    In sostanza, una volta a regime, si tratta solo di incassare e rifornire l’inventario prima che vada sotto scorta, rendendo il tutto un business semi passivo e che impiega poco tempo per il mantenimento.

    Facciamo ora un esempio per capire come si guadagna su Amazon (semplificando al massimo i calcoli)

    Ammettiamo che a Diego, piccolo imprenditore in regime forfettario, il prodotto che commercializza gli costi 9,25€ e che lo rivenda al dettaglio a 32,99.

    Che costi avrebbe utilizzando i servizi della logistica di Amazon?

    La piattaforma trattiene, in questo esempio, il 15,46% di commissioni di segnalazione sul valore finale, quindi 5,1€

    Ammettiamo che in base al rapporto peso/volume la tariffa di stoccaggio, imballaggio e spedizione al cliente finale sia di €8,41.

    A questi costi va aggiunta l’iva perchè Amazon fattura dal Lussemburgo, quindi 2,97€

    Quindi risulta un guadagno lordo per Diego di circa 7,26€

    Return on Investment (ROI) maggiore del 78%

    E questi non sono numeri a caso ma il risultato di alcuni prodotti selezionati per i nostri clienti.

    Quindi Amazon FBA è un business profittevole ma presenta anche molte insidie che se sottovalutate possono comprometterne l’intera riuscita.

    Il fulcro del buon esito in termini di vendite su Amazon è sicuramente il posizionamento del prodotto in prima pagina sulla parola chiave principale: per fare ciò si usano delle tecniche particolari che passano tutte dalla previa anlisi di mercato della nicchia tramite software specifici quali Helium10, JungleScout e AmzScout.

    Un altro aspetto da considerare è sicuramente la PPC (pubblicità a pagamento) all’interno della piattaforma Amazon: questa azione di marketing, seppur non obbligatoria, è in grado di fornire un boost significante alle vendite ma se non ottimizzata può anche erodere tutto il margine del prodotto causando una mancanza di profitto significante.

Ultimo aspetto, ma non per questo meno importante, è l’analisi di mercato della nicchia: non tutti i prodotti sono adatti ad essere venduti su Amazon e bisogna stare molto attenti alle certificazioni perchè questi, prima di essere messi in commercio, vengno controllati e non è assolutamente detto che ricevano il nulla osta da parte della piattaforma.

Unite tutte queste criticità all’immensità di regole da seguire per non essere estromessi dalla piattaforma come venditore, al fatto che comunque Amazon è una piattaforma privata e può cambiare le regole da un giorno all’altro o addirittura entrare lei stessa nella vostra nicchia a farvi concorrenza con i prodotti a suo marchio, e capirete che non è proprio semplice come molti voglio far intendere.

Non diventerete milionari in pochi mesi

Non cambierte stile di vita in pochi mesi

Non vi basterà lavorare una manciata di ore al giorno

Il mondo di Amazon richiede conoscenza, metodo e molta applicazione per arrivare realmente al successo.

Per chi vuole affacciarsi per la prima volta a questo mondo (sia che si parta da zero o che si abbia già un brand affermato) è fondamentale che si rivolga ad un professionista che sia in grado di valutare bene la situazione sotto ogni punto di vista e che possa consigliare al meglio lazienda tramite analisi di mercato, riducendo così al minimo il rischio di perdita economica.


Condividi questo post